Editoriale Syn Settembre 2014 Oltre la P.N.E.I. di Sergio Signori,


Editoriale Syn Settembre - dicembre 2014
Oltre la P.N.E.I.
di Sergio Signori, presidente associazione culturale Syn
 
P.N.E.I. Una sigla che indica una parolona, la più lunga della lingua italiana: psiconeuroendocrinoimmunologia.
Fortunatamente è più facile capirne il signifi cato che leggerla o pronunciarla... significa che i tre grandi Sistemi del nostro organismo (nervoso, endocrino - cioè ormonale - e immunitario) e la psiche (mente, emozioni, affetti, relazioni) “viaggiano” come un tutt’uno; in altre parole è impossibile agire su una delle componenti senza infl uenzare contemporaneamente le altre tre.
Un contributo fondamentale a questa conoscenza è stato dato da uno studioso italiano, Francesco Bottaccioli.
Ora però siamo andati più avanti. I neurofisiologi hanno scoperto che esiste un “Qualcos’altro” che “viene prima” o “sta al disotto” di tutto questo. Qui le parole rivelano i loro limiti... potremmo dire che è
improprio pensare alle quattro componenti della PNEI come quattro vasi comunicanti, è come se a loro volta fossero immersi in un liquido che li comprende tutti. E li “informa” tutti ... Che cos’è questo “Qualcos’altro”? Vediamo qualche “anticipo”. A metà del secolo scorso due scienziati, il Fisico Bohm e il neuropsichiatra Karl Pribram giunsero, per strade completamente diverse, a concepire
l’organismo vivente come un ologramma, cioè una realtà in cui ogni piccola parte contiene il tutto. Due decenni dopo Fritjof Capra scrisse “Il Tao della Fisica”, libro che divenne un best-seller e nel quale avvicinò la Fisica contemporanea alla visione metafi sica del taoismo orientale. Si parla anche di un “Campo unifi cato delle Leggi di Natura”, un Qualcosa appunto che informa tutto quello che conosciamo. Siamo all’opposto della visione meccanicistica e riduzionista per cui l’Universo si sarebbe prodotto “per caso” e secondo cui l’intelligenza sarebbe il prodotto dell’evoluzione di organismi sempre più complessi. Albert Einstein disse che credere al caso signifi ca fare un torto al Divino, e pure che “Dio non gioca a dadi...”. Anche nella Scienza Vedica esiste prima di tutto la Coscienza Cosmica da cui origina il Pensiero, da cui origina l’Energia, che dà luogo alla Materia (Energia che vibra a più bassa frequenza).
Un’altra caratteristica di questo “Qualcosa”, oltre alla Intelligenza, è una costante Comunicazione, o Informazione. Quindi i quattro sistemi della PNEI sono “immersi” in un Campo di Intelligenza e Informazione, o Comunicazione.
 
Stiamo procedendo sempre di più verso il superamento del limite fra Fisica e Metafi sica, tanto caro all’Illuminismo del Settecento e che ancora tanto infl uenza il nostro pensare e sentire, per avvicinarci alla Coscienza di Unità, in cui veramente “Tutto è Uno”.
Se la Comunicazione e la Relazione si rivelano sempre più essere qualcosa di così basilare conviene accordarsi con questa proprietà fondamentale dei viventi; le scienze psicologiche e sociologiche (Martin Buber e C. G. Jung solo per fare due nomi) hanno bene evidenziato come l’individuo languisca quando è sconnesso dalle relazioni e dalla collettività.
Ancora una volta dunque raccogliamo i frutti del nostro annuale impegno a promuovere tutto ciò che porta a migliorare la qualità delle relazioni interpersonali, come è stato bene evidenziato anche dai relatori che hanno partecipato al recente Convegno “Le mani che nutrono – L’Educazione al Contatto per una società empatica”. Ci auguriamo che questa cultura e questa “buona pratica” crescano sempre più, per il bene di tutti. 
 
PROGRAMMA ATTIVITA' SETTEMBRE - DICEMBRE 2014 
 
PROSSIMI EVENTI

Servizio calendario google temporaneamente non disponibile

Accedi al calendario completo




Login

Valid XHTML 1.0 Transitional